Autoconhecimento Autoajuda e Espiritualidade
 
auravide auravide

10 Passi per diventare il Maestro di te stesso - Parte 8

10 Passi per diventare il Maestro di te stesso - Parte 8
Publicado dia 16/10/2004 12:53:14 em STUM WORLD

Compartilhe

Facebook   E-mail   Whatsapp

Traduzione di Sergio Scabia – [email protected]

La mente, come il corpo, ha bisogno di esercizio.

Nel primo passo hai imparato che le credenze negative creano esperienze di vita negative. Credenze positive creano esperienze e azioni di vita positive.
Con il secondo passo hai provato una connessione inseparabile tra il corpo, la mente e lo spirito.
Nel terzo passo hai capito che il disabituarti é una maniera di rompere la routine ripetitiva delle nostre esperienze, abiti e azioni.
Nel quarto passo ci siamo promessi che vedremo sempre prima la parte buona delle nostre esperienze.
Nel quinto passo abbiamo rivisto i dieci comandamenti in un’ottica ben pratica e diversa da quella che la chiesa cattolica ci ha trasmesso.
Nel sesto passo abbiamo parlato delle nuove scoperte della neuroscienza che sta provando l’esistenza di due cervelli. Quello emozionale che contiene le nostre memorie in forma di simboli, immagini, metafore e che é in connessione con il corpo fisico; e il cervello cognitivo, più recente, che racchiude il nostro razionale, la nostra coscienza, la nostra maniera di organizzare le cose (scoperta, questa che era già stata fatta dagli illuminati dagli scienziati, astronomi, filosofi e saggi sin da tempi remotissimi).
Nel settimo abbiamo mostrato che la parte contiene il tutto e quanto ho sentito questa esperienza al mordere la pera portoghese. Ho riconosciuto, al primo morso, tutto il paese in quel sapore e in quella texture.

Nell’ottavo parleremo degli esercizi che abbiamo bisogno di fare tutti i giorni con la mente. Così come andiamo in palestra per dare attenzione al nostro corpo e attraverso la ripetizione dei movimenti rinforzare e scolpire la nostra muscolatura, la stessa cosa dev'essere fatta con la nostra mente.
Per arrivare al successo esistono molte tecniche come la meditazione, la Yoga, la purezza dei nostri pensieri, la generosità, il rifiuto vigilato e costante di pettegolare, di vagliare o giudicare le persone. O tutto ciò allo stesso tempo.

Sto utilizzando esercizi di immagini mentali e con essi posso sentire il cambiamento incredibile della mia vita ad ogni giorno che passa. Vedo questo risultato anche nella mente dei miei pazienti dopo che eseguo una seconda visualizzazione, quando il paziente ha già realizzato gli esercizi di correzione con immagini suggeriti, mostrando figure nuove create dalla ripetizione.

- Ogni mattina, quando mi sveglio, mi siedo sulla sponda del letto, chiudo gli occhi e faccio un esercizio di pulizia della mente, inserendo lì quello che desidero vivere durante quel giorno.
- Poi faccio la doccia e approfitto sempre l’acqua che scorre per chiedere alla mia mente che lavi tutte le mie cellule come se quell'acqua provenisse da una fonte salutare, decontaminata e pulita, con il potere di condurre via con sé allo scarico tutte le mie impurità di pensieri, parole ed azioni.
- In seguito passo il resto della giornata tentando impedire che pensieri nuovi o ripetitivi invadano gli spazi liberi dei miei minuti e faccio questo immaginando fiori che si aprono, cantando mentalmente mantra celestiali, facendo brevi preghiere che invento guidando o camminando per strada.

- Quando assisto a qualcosa violento che succede vicino a me mi dico mentalmente:
Questo che i miei occhi stanno vedendo e i miei sensi stanno captando sta succedendo all’infuori di me. Dentro di me esiste luce e pace, bellezza e gratitudine. Dentro di me c’è un giardino di gigli bianchi e il loro profumo esala in tutto questo momento portando – a questa situazione che i miei occhi vedono e i miei sensi percepiscono – armonia, dolcezza, intesa e perdono.
Dentro di me c’è un altare identico a quello che ho costruito fuori di me e su questo altare ci sono le mie offerte di abbondanza e di generosità che estendo, in questo momento, a questa situazione che i miei occhi vedono e i miei sensi percepiscono.

Questa é una maniera di esercitare la mente, obbedendo solamente a quello che il Grande Maestro diceva: Pregate e Vigilate!

Vorrei molto che tu avessi la nozione concreta del potere della mente. Lei é capace di realizzare tutti i tuoi desideri. Per lei l’immaginazione o la realtà sono esattamente la stessa cosa. La mente non qualifica o distingue. Appena obbedisce. Esattamente come ci é stato raccontato con il racconto su Aladino.
Ricorda questo racconto sapendo che la lampada é il nostro corpo fisico; la mente é il genio e Aladino é ognuno di noi.

por Izabel Telles

Consulte grátis
Mapa Astral   Tarot   horoscopo


Leia Também

10 Passi per diventare il Maestro di te stesso - Parte 7

10 Passi per diventare il Maestro di te stesso - Parte 9


starstarstarstarstar
O artigo recebeu 1 Votos

Gostou?   Sim   Não  

Compartilhe
Facebook   E-mail   Whatsapp

Sobre o autor
izabel
Izabel Telles é terapeuta holística e sensitiva formada pelo American Institute for Mental Imagery de Nova Iorque. Tem três livros publicados: “O outro lado da alma”, pela Axis Mundi, “Feche os olhos e veja” e “O livro das transformações” pela Editora Agora.
Visite meu blog.
Email:
Visite o Site do Autor

Veja também
artigo Sabedoria
artigo Quais as deusas que habitam dentro em mim?
artigo Felicidade em suas asas
artigo Coração Ardente II




horoscopo

auravide auravide

As opiniões expressas no artigo são de responsabilidade do autor. O Site não se responsabiliza por quaisquer prestações de serviços de terceiros.

auravide

Voltar ao Topo

Siga-nos


Somos Todos UM no Smartphone
Google Play


© Copyright 2000-2020 SomosTodosUM - O SEU SITE DE AUTOCONHECIMENTO. Todos os direitos reservados. Política de Privacidade - Site Parceiro do UOL Universa